La Banca di Credito Cooperativo è una banca diversa dalle altre.

Il vantaggio di diventare socio

Chi sceglie di essere socio lo fa anche perchè consapevole di trovare nella Banca di Credito Cooperativo un interlocutore per il quale il risparmiatore non è un semplice numero di conto bensì una persona che dà e merita fiducia, con la quale instaurare un rapporto che pur dovendo fare i conti con tassi e condizioni va ben oltre la mera contabilità bancaria e si fonda su una reciproca stima, che la qualità dei servizi erogati alimenta e rafforza giorno per giorno.

Assemblea per i soci

Uno dei momenti cruciali in questo rapporto di stima e fiducia è rappresentato proprio dall’ assemblea, occasione nella quale il socio può avere ancora più netta la percezione di quanto sia importante il suo ruolo e della reale “diversità” della Banca di Credito Cooperativo rispetto agli altri istituti di credito. Ecco perchè ci sentiamo di rivolgere un caloroso invito ai soci a partecipare all’assemblea: per il singolo socio esserci è importante, nell’interesse di tutti.

Indipendentemente dalla quantità di azioni possedute, ogni socio ha diritto ad un solo voto per far valere la sua opinione. Costituisce il momento comunitario della partecipazione sociale. E’ convocata dal Consiglio di Amministrazione una volta all’anno. L’Assemblea rappresenta l’universalità dei soci e le sue deliberazioni obbligano anche i soci non intervenuti o dissenzienti. Possono intervenire tutti i soci iscritti nell’apposito “Libro dei Soci”, e hanno diritto di voto gli iscritti da almeno novanta giorni. Tra i compiti istituzionali dell’Assemblea vi è l’approvazione del bilancio di esercizio e la nomina dei membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e del Collegio dei Probiviri.